Il tagliaerba è un prodotto ormai comune per chi intende curare il proprio giardino, senza lasciarlo preda dell’incuria. Tra le aziende che nel corso degli anni sono riuscite a presidiare al meglio il settore, va ricordata in particolare Cub Cadet, presente sul mercato sin dal 1961, anno in cui iniziò a farsi notare per una produzione che faceva dell’innovazione e della estrema qualità il suo punto di forza.
Tra i tanti prodotti per il giardino, l’azienda propone anche una serie di tagliaerba, che si è arricchita negli ultimi mesi di una linea formata da sei modelli, XR Enduro. Andiamoli a vedere più da vicino.

Con Cub Cadet il tagliaerba diventa smart

L’ultima linea proposta da Cub Cadet prevede sei modelli: tre tagliaerba della serie XR2, con una larghezza di taglio di 28 cm, ideati con l’occhio rivolto alle aree fino a 2.000 m², e tre modelli top di gamma della serie XR3, con una larghezza di taglio di 56 cm, che possono invece essere impiegati nelle aree fino a 5.000 m².
Il minimo comune denominatore tra tutti i modelli della serie è la presenza di funzioni avanzate ed estremamente semplici da utilizzare, grazie alle quali il giardinaggio può infine rivelarsi agevole, preciso e veloce. I modelli presentati fanno leva su un sistema di taglio da 200 watt e su speciali lame in acciaio, mosse da motori turbo, espressamente progettati per riuscire ad operare al meglio anche in presenza di erba particolarmente alta. La trazione è resa ottimale in ogni ambito operazionale dalle ruote motrici munite di battistrada, peraltro implementata da pneumatici “Robogrip”, i quali riescono ad assicurarla anche su pendenze o superfici scivolose.
Va poi menzionata la funzionalità multi-zona, grazie alla quale è possibile riuscire a combinare tra loro diverse aree del giardino, di modo che siano lavorate da un solo tagliaerba.
Altra funzione notevole è quella che permette ai macchinari di tornare alla base di ricarica in caso le condizioni del tempo peggiorino e inizi a piovere, per poi tornare ad operare solo nel caso in cui smetta di farlo.
Va poi sottolineato come la presenza di un codice PIN personalizzato, sia in grado di rivelarsi un ottimo antidoto ai furti, in quanto l’inserimento di un codice errato comporta l’attivazione dell’allarme e la segnalazione del tentativo di accesso non autorizzato.
Sono presenti poi funzioni avanzate,  come la tecnologia Smartmow grazie alla quale si può invertire la direzione poco prima di raggiungere il perimetro del prato, con conseguente risparmio di tempo assicurato dalla traiettoria ad arco continuo. Inoltre il modulo GSM, permette al robot rasaerba di inviare all’utente aggiornamenti sui suoi progressi, mediante app per iPhone. Lo stesso iPhone permette anche di impostare tempi di taglio programmati singolarmente e, in caso di comparsa di un segnale di errore, di avviare la diagnosi automatica.
Ricordiamo comunque che per saperne di più sulle ultime novità del settore, si può consultare guidatagliaerba.it, sito dedicato al settore che tratta la materia in maniera semplice, ma completa.